martedì 30 maggio 2017

Si conclude II edizione Sovicille Terra di Bellezza

Il nostro Circolo da due anni porta avanti con il Comune di Sovicille un progetto rivolto alle tre scuole del territorio, denominato "Sovicille Terra di Bellezza".

Quest'anno nella Scuola Primaria di Sovicille, di S. Rocco a Pilli e nella Scuola Secondaria di I Grado di Rosia, grazie alla collaborazione di insegnanti, associazioni, professionisti del territorio e amministrazione comunale, i bambini sono stati protagonisti di alcune iniziative che hanno arricchito la loro formazione.

A S. Rocco a Pilli si sono tenute delle passeggiate naturalistiche presso i sentieri del territorio di Sovicille, a cura delle Guide Sara Testi, Giacomo Bonetto, Gianmaria Bonari e dei volontari di Legambiente e del CAI sez. Siena,  un percorso di educazione alimentare realizzato dalla dott.ssa Caterina Vigni e con la gentile partecipazione del Punto Vendita Coop Centro Italia, un progetto di risistemazione degli spazi esterni della scuola, curato dal dott. Sandro Angiolini di Legambiente, un laboratorio sulle erbe aromatiche curato da Legambiente.

A Rosia c'è stata la creazione di un orto didattico a cura di Slow Food, un laboratorio di percussioni con materiale di riuso realizzato da Brahima Dembeé e Serena Mugnaini, un laboratorio di cosmesi naturale curato dalla dott.ssa Sordi. 


Mercoledì 7 giugno presso le rispettive strutture, si terranno le due Feste di Fine anno delle Scuole di Rosia e di S. Rocco a Pilli.



mercoledì 10 maggio 2017

Giochi e colori alla scuola primaria di Sovicille

Si festeggiano i primi risultati del Progetto Sovicille Terra di bellezza 


Avere una scuola più accogliente, sicura e bella: è questo l'obiettivo del progetto “Insieme”, che ha visto come protagonista la scuola primaria “B. Peruzzi” di Sovicille. L'iniziativa è stata sviluppata nell’ambito della II edizione di “Sovicille terra di bellezza”, progetto di educazione ambientale destinato agli alunni delle tre scuole del territorio di Sovicille, promosso dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’I. C. “A. Lorenzetti” di Sovicille e coordinato da Legambiente Siena. Il progetto partendo da esigenze reali delle scuole coinvolte, ha offerto anche quest'anno un ricco ventaglio di attività finalizzate alla conoscenza e alla cura del territorio. 

La Scuola Primaria “B. Peruzzi” di Sovicille ha valorizzato il progetto proponendo come attività principale dell’anno la risistemazione dello spazio antistante la scuola, con la creazione di giochi, decorazioni in ceramica e di un orto didattico. Nel corso dell’anno scolastico tutti i bambini sono stati protagonisti di numerosi laboratori realizzati grazie al contributo e al coinvolgimento entusiasta di associazioni, professionisti e cittadini: realizzazione dell’orto didattico a cura di Slow Food Siena e Legambiente, laboratorio di ceramica a cura dell’artista Maria Nella Lassueur, laboratorio sull’ecosistema fluviale a cura della dott.ssa Sara Testi, realizzazione di giochi con materiali di riuso. Il lavoro dei bambini, coordinato e seguito dalle insegnanti, sempre parte attiva del progetto, è stato affiancato da quello dei genitori: una mattina genitori e nonni degli alunni della scuola, armati di pennelli, vernici, martelli e chiodi, hanno ultimato i lavori di decorazione e di montaggio dando vita ad un bellissimo momento di condivisione scuola-famiglia. 

Lunedì pomeriggio 8 Maggio alla presenza del Sindaco, dell’Assessore all’Ambiente, del Dirigente Scolastico, dei volontari, di genitori e bambini è stata inaugurato il nuovo cortile. I bambini dopo i saluti e i ringraziamenti hanno dato il via ai giochi coinvolgendo tutti i presenti. La riuscita del progetto è stata quindi possibile grazie al coinvolgimento di tutta la cittadinanza. 

“Oggi festeggiamo un tassello importante di questo progetto che ruota intorno all’idea di bellezza, intesa come conoscenza e amore per il proprio territorio” così Carmen Sessa, vicepresidente del circolo Legambiente Siena “Legambiente è orgogliosa di aver coordinato le attività. Un ringraziamento particolare va alle maestre che hanno creduto fin da subito a questo progetto, contribuendo a migliorarlo giorno dopo giorno. Ora ci aspettano le feste della Scuola Primaria S. Rocco a Pilli e della Scuola Sec. I Grado di Rosia, anch'esse coinvolte nel progetto”.

Felici dei risultati anche il Dirigente Scolastico Dott. Marsibilio, il Sindaco Gugliotti e l'Assessore all'Ambiente Poma, tutti intervenuti all'evento. “Siamo orgogliosi di essere promotori di questo tipo di iniziative che rientrano negli obiettivi di questa amministrazione comunale, di valorizzare la cittadinanza attiva e di promuovere la conoscenza e la cura del nostro bellissimo territorio. Un particolare ringraziamento va all’Assessore Giovanna Poma, che ha creduto da subito nel progetto promuovendo l’educazione ambientale nelle scuole ” ricorda il Sindaco, Giuseppe Gugliotti. 
L’appuntamento è quindi a Giugno con i momenti conclusivi dei progetto che hanno coinvolto le altre due scuole: la scuola primaria di San Rocco a Pilli e la scuola secondaria di primo grado di Rosia.

domenica 9 aprile 2017

Corso di formazione gratuito "Natura e Cultura s'incontrano"

Il corso di formazione gratuito per volontari "Natura e Cultura s'incontrano - per un'integrazione tra culture ambientaliste e ambienti culturali"è organizzato da Legambiente Toscana Volontariato, in collaborazione con Cesvot, Federazione Toscana Beni Culturali, in partenariato con Legambiente Circolo EtaBeta di Arezzo, Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno, Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli.
Obiettivo del corso è formare volontari ed educatori ambientali in grado di attivarsi nella promozione di luoghi facendo propria una visione di paesaggio che ne contempli una dimensione complessa, inclusiva delle dinamiche ambientali e culturali.
Il corso vuole infatti fornire le conoscenze teoriche per leggere e interpretare in maniera integrata il paesaggio. Gli incontri successivi al primo sono organizzati per fornire esempi diversi di gestione presenti sul territorio toscano, avviare una riflessione su come la promozione di luoghi degradati  sia in grado di sviluppare competenze di cittadinanza, in ambito formale e non formale e costruire una rete regionale in grado di scambiarsi buone pratiche. 
Il corso si svilupperà in 6 incontri dal 29 aprile al 9 luglio 2017. 

Tutti gli incontri escluso il primo avverranno in contesti esterni, con visite guidate intervallate da attività di gruppo. Dopo il primo incontro verranno fornite le indicazioni logistiche riguardanti gli incontri successivi.
Ogni incontro sarà caratterizzato da momenti informativo-esplorativi e da momenti laboratoriali attraverso l'utilizzo delle tecniche di cooperative learning e mutuate dall'ambito della progettazione partecipata.
Le modalità di iscrizione ed il programma sono riportati all'interno del depliant che trovate in allegato. Per l'invio delle iscrizioni potete rispondere alla presente mail o contattare la segreteria organizzativa indicata nel volantino.

Le ore svolte saranno riconosciute per l'iscrizione al Registro nazionale degli educatori, inoltre è possibile per gli/le insegnanti il riconoscimento di 20 ore di formazione. In questo caso quando viene compilata la scheda d'iscrizione è necessario aggiungere la scuola di provenienza.

Ecco il programma scaricabile

Brochure "Natura e Cultura si incontrano" Scuola e Formazione.pdf

martedì 4 aprile 2017

MENZIONE SPECIALE per il progetto Rigenerar_SI


Il progetto "Rigenerar_SI - Riattivazione multi-funzionale delle valli verdi senesi" si aggiudica una MENZIONE SPECIALE in occasione della II edizione del “Premio Sterminata Bellezza”, promosso da Consorzio Comieco Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori,Legambiente Onlus Symbola dedicato al tema delle periferie.

Puliamo la Montagnola 26 marzo 2017



Escursione insieme a CAI, Legambiente, WWF e Scout nel bosco di Orgia per riscoprire il territorio e prendercene cura

Ore 9.00
Ritrovo persso il Museo del Bosco di Orgia
Partenza per una passeggiata in compagnia dei volontari del Club Alpino Italiano, Legambiente, WWF e Scout con la possibilità di scegliere tra un percorso breve (2,8 km) adatto anche ai bambini e uno più lungo (7,6 km) che arriva al Romitorio di Fuserna
Dotarsi di scarpe da trekking, abbigliamento comodo, acqua e guanti

Ore 12.30 presso l'aia del Museo del Bosco consegna dei sentieri da parte delle associazioni coinvolte nella manutenzione ai rappresentanti del Comune di Sovicille